Logo Confcommercio

CHI SIAMO->Codice Etico Confcommercio->Bando imprenditoria femminile 2021

Bando imprenditoria femminile 2021

Pubblicato il: 02 Febbraio 2021

Bando imprenditoria femminile 2021

BANDO PER L’EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PMI A PREVALENTE PARTECIPAZIONE FEMMINILE. ANNO 2021.

 

DGR N. 60 DEL 26.1.2021

CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO DEL 40% SU UNA SPESA RENDICONTATA AMMISSIBILE PARI AD ALMENO 20.000 EURO

 

In sintesi

  • BENEFICIARI: PMI CON CODICE ATECO PRIMARIO E/O SECONDARIO PRESENTE IN ALLEGATO B AL BANDO;
  • SONO AMMISSIBILI I PROGETTI DI SUPPORTO ALL’AVVIO, INSEDIAMENTO E SVILUPPO DI NUOVE INIZIATIVE IMPRENDITORIALI E I PROGETTI DI RINNOVO E AMPLIAMENTO DELL’ATTIVITÀ ESISTENTE (SPESE SOSTENUTE A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2021);
  • CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PARI AL 40% DELLA SPESA RENDICONTATA AMMISSIBILE.
  • SPESA MINIMA: 20.000€
  • CONTRIBUTO MINIMO: 8.000€
  • CONTRIBUTO MASSIMO: 52.000€

 

Finalità e obiettivi del bando

L’intervento intende promuovere e sostenere le piccole e medie imprese (PMI) a prevalente partecipazione femminile nei settori dell’artigianato, dell’industria, del commercio e dei servizi, al fine di rafforzare e arricchire il tessuto imprenditoriale veneto.

 

Chi può partecipare

Possono partecipare al bando le PMI dei settori sopracitati, localizzate nel territorio della Regione del Veneto, che rientrano in una delle seguenti tipologie:

- imprese individuali di cui sono titolari donne residenti nel Veneto da almeno due anni;

- società anche di tipo cooperativo, i cui soci e organi di amministrazione sono costituiti per almeno due terzi da donne residenti nel Veneto da almeno due anni e nelle quali il capitale sociale è per almeno il cinquantuno per cento di proprietà di donne.

 

Tali requisiti devono:

- sussistere al momento della costituzione dell’impresa (se si tratta di nuova impresa);

- sussistere da almeno 6 mesi prima della data del 2 marzo 2021 (se si tratta di impresa già esistente);

- permanere dopo la presentazione della domanda sino al termine dei tre anni successivi alla data di erogazione del contributo.

 

Al momento della presentazione della domanda, l’impresa deve possedere i seguenti requisiti:

a) essere regolarmente iscritta al registro delle Imprese presso la Camera di Commercio competente per territorio alla data del 20 febbraio 2021 (è sufficiente l’iscrizione come impresa “inattiva”. Ai fini dell’individuazione della data di iscrizione farà fede la data risultante dalla visura camerale);

b) esercitare un’attività economica classificata con codice ISTAT ATECO 2007 primario e/o secondario nei settori indicati nell’Allegato B del Bando;

c) avere l’unità operativa in cui si realizza l’intervento in Veneto;

d) essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti;

e) osservare le norme dell’ordinamento giuridico italiano in materia previdenziale, assistenziale e assicurativa;

f) essere in possesso dei requisiti di onorabilità (art. 1 L 11 maggio 2018 n. 16).

 

Un’impresa può partecipare al Bando con una sola domanda di finanziamento.

 

Interventi ammissibili

Sono ammissibili i progetti di supporto all’avvio, insediamento e sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali e i progetti di rinnovo e ampliamento dell’attività esistente.

 

Sono ammissibili le spese relative all’acquisto o all’acquisizione (nel caso di operazioni di leasing finanziario) di beni materiali e immateriali e servizi rientranti nelle seguenti categorie:

a) macchinari, impianti produttivi, hardware (ad esclusione di telefoni cellulari, smartphone, tablet, laptop e altri mobile devices), attrezzature nuovi di fabbrica;

b) arredi nuovi di fabbrica;

c) negozi mobili;

d) mezzi di trasporto ad uso interno o esterno, a esclusivo uso aziendale, con l’esclusione delle autovetture (agevolabili nel limite max di 20.000 euro);

e) opere edili/murarie e di impiantistica (agevolabili nel limite max di 20.000 euro – comprendono anche impianti elettrici, idrico-sanitari, di riscaldamento, di climatizzazione, antintrusione, videosorveglianza);

f) software – anche in cloud- che automatizzano il processo di raccolta delle informazioni dei clienti attuali o potenziali e la comunicazione con gli stessi; sistemi di gestione newsletter o sistemi VoIP; realizzazione di sistemi di e-commerce (agevolabili nel limite max di 10.000 euro);

g) brevetti, licenze, know how o conoscenze tecniche non brevettate, banche dati, ricerche di mercato, biblioteche tecniche, campagne promozionali anche sui social network (agevolabili nel limite max di 3.000 euro);

 

Si rinvia ad un’attenta lettura dell’art. 6 per limiti, divieti e condizioni per le spese ammissibili.

Le spese devono essere sostenute esclusivamente dal beneficiario e pagate interamente dalle PMI a partire dal 1 gennaio 2021 e tassativamente entro il 15 dicembre 2021.

Si rimanda all’art. 7 del bando per i dettagli sulle spese non ammissibili.

 

Dotazione finanziaria

Il Bando ha una dotazione finanziaria iniziale pari a euro 1.480.000,00. Una quota pari al dieci per cento delle risorse disponibili è riservata alle domande di contributo presentate da PMI beneficiarie che sono in possesso del rating di legalità.

 

Agevolazione

L’agevolazione, nella forma del contributo a fondo perduto, è pari al 40% della spesa rendicontata ammissibile per la realizzazione dell’intervento:

- limite minimo di euro 8.000,00 corrispondenti ad una spesa rendicontata ammissibile pari a euro 20.000,00;

- limite massimo di euro 52.000,00 corrispondenti a una spesa rendicontata ammissibile pari o superiore a euro 130.000,00.

 

Di conseguenza non sono ammesse le domande di partecipazione in cui l’intervento previsto comporti spese ammissibili per un importo inferiore a euro 20.000,00.

Le agevolazioni sono concesse in regime “de minimis” e cumulabili con gli aiuti di Stato.

 

Modalità e termini per la presentazione della domanda

La domanda di sostegno deve essere compilata esclusivamente per via telematica attraverso il Sistema Informativo Unificato della Programmazione Unitaria (SIU) della Regione Veneto, previa richiesta on-line delle credenziali (dalle ore 9:00 del 1 febbraio alle ore 12:00 del 24 febbraio 2021).

La procedura di presentazione delle domande di partecipazione al bando prevede due fasi:

1. Compilazione della domanda: dalle ore 10.00 di martedì 9 febbraio 2021 alle ore 12.00 di mercoledì 24 febbraio 2021.

2. Presentazione della domanda: dalle ore 10.00 di martedì 2 marzo 2021 fino alle ore 17.00 di giovedì 4 marzo 2021.

 

A corredo della domanda occorre presentare:

a) progetto imprenditoriale da realizzare sottoscritto digitalmente (dettagliato e puntuale. Si veda art. 11 “griglia di valutazione progetti”);

b) dichiarazione relativa al possesso dei requisiti di onorabilità firmata digitalmente;

c) copia del documento d’identità del rappresentante legale dell’impresa, firmato digitalmente.

 

In sede di compilazione della domanda l’impresa dovrà inoltre inserire le seguenti informazioni:

a) dichiarazione “de minimis”;

b) dichiarazione “rating di legalità”.

 

Valutazione delle domande

I contributi sono concessi sulla base di procedura valutativa con procedimento a sportello.

Al fine di stabilire con precisione il momento della presentazione della domanda, il Sistema Informativo Unificato della Programmazione Unitaria (SIU) della Regione Veneto tiene conto di data e ora in millesimi di secondo della ricezione da parte del Server Unico Regionale.

La griglia di valutazione dei progetti è riportata all’art. 11 del bando. Si evidenzia che il progetto verrà valutato anche in base al “grado di innovazione dell’idea imprenditoriale” e al “vantaggio competitivo e margine di crescita e sviluppo in rapporto al grado di saturazione del mercato”.

 

Rendicontazione

Entro il termine perentorio delle 17:00 del 22 dicembre 2021 deve essere presentata la richiesta di erogazione del saldo.

 

A corredo della domanda di erogazione va presentata la documentazione elencata all’art. 13 del bando.

 

Rimandiamo ad una attenta lettura del bando e degli allegati rinvenibili al seguente indirizzo:

https://bandi.regione.veneto.it/Public/Dettaglio?idAtto=5623&fromPage=Elenco&high

 

Per maggiori informazioni, potete rivolgervi rivolgervi alla vostra Ascom di riferimento, telefonando al numero 0422 5706.

Effettua una ricerca tra le news

Bando imprenditoria femminile

Bando imprenditoria femminile