Logo Confcommercio

Dove siamo->Treviso->PRESENTATO IL PROGETTO “BIKE TO WORK”

PRESENTATO IL PROGETTO “BIKE TO WORK”

Pubblicato il: 21 Marzo 2022

PRESENTATO IL PROGETTO “BIKE TO WORK”

Avviato il progetto bike to work, al lavoro in bicicletta con tanti vantaggi

Il progetto è promosso dall’Intesa Programmatica d’Area Marca Trevigiana ed è diretto ad incentivare la riduzione del traffico, a promuovere uno stile di vita sano e sostenere nel contempo le attività produttive locali prevedendo incentivi alla popolazione residente nei comuni per l’utilizzo della bicicletta o altri mezzi di mobilità “slow”.

I comuni che hanno aderito sono 18 – tutti facenti parte de “La Grande Treviso – Next Generation City” - e corrispondono ad un’area di 300mila abitanti: Treviso, Breda di Piave, Carbonera, Casale sul Sile, Casier, Mogliano Veneto, Monastier, Morgano, Paese, Ponzano, Povegliano, Preganziol, Quinto, Roncade, San Biagio di Callalta, Silea, Spresiano e Villorba.

L’iniziativa è stata elaborata da un gruppo di lavoro formatosi all’interno dell’IPA composto da i comuni di Casale sul Sile, Morgano, Silea e Treviso insieme alla nostra Associazione e altre Associazioni di categoria (CNA Treviso, Confartigianato Imprese Treviso e Coldiretti Treviso con il supporto della Camera di Commercio Treviso-Belluno). Tre le finalità ci sono la riduzione dell’inquinamento atmosferico e acustico, nonché il miglioramento della qualità della vita in tutta l’area dell’IPA Marca Trevigiana derivante dalla mobilità sostenibile; la promozione e l’incentivo su tutto il territorio intercomunale l’utilizzo di tipologie di mobilità alternativa, primo tra tutte quella della bicicletta, sia tradizionale o elettrica, e del monopattino elettrico, per poi attivare in futuro altre tipologie di trasporto sostenibile come il car-sharing e il trasporto pubblico.

I Comuni partecipanti al progetto si impegneranno a costituire un apposito fondo e a mettere in atto una serie di azioni strategiche volte ad incidere sulla mobilità alternativa nell’area e sul sostegno del commercio locale, mediante la costituzione di un meccanismo che prevede la maturazione di punti proporzionali agli spostamenti sostenibili realizzati e la possibilità di convertire i punti maturati in buoni spesa oltreché di un fondo da parte degli Enti in quota proporzionale al numero dei residenti le cui risorse saranno convertite in buoni spesa da erogare a favore dei cittadini virtuosi e utilizzabili nel circuito di negozi aderenti al progetto e rimborsati integralmente agli esercenti.

Inoltre, verrà realizzata una campagna di comunicazione volta ad evidenziare i benefici individuali e collettivi nell’utilizzo degli spostamenti da e verso casa al lavoro di mezzi alternativi all’auto private e ad incentivare l’adesione al progetto di altre aziende del territorio.

Il sistema di incentivazione prevede inoltre un coinvolgimento attivo delle aziende produttive operanti sul territorio attraverso forme di sostegno agli acquisti che si traducono in buoni sconto erogati al cittadino e spendibili nei negozi locali. Le aziende aderenti si impegneranno così a redigere dove richiesto il Piano degli Spostamenti Casa-Lavoro dei propri dipendenti e a sostenere economicamente il progetto mediante un contributo economico che andrà ad incrementare il fondo costituito.

Il costo del progetto verrà assicurato da un apposito fondo, suddiviso in quote pari a 0,20 € per ogni abitante alimentato dai comuni aderenti, incrementato dagli eventuali contributi economici da parte delle Aziende che aderiscono al progetto.  I punti maturati dagli utenti saranno poi convertiti in buoni spesa utilizzabili presso le attività produttive aderenti al Progetto, con un taglio minimo di 10€ o di suoi multipli. Inoltre, questi saranno periodicamente rimborsati ai titolari delle attività produttive da parte del soggetto gestore. L’importo massimo annuo di buoni spesa assegnabili a ciascun beneficiario sarà di 500 euro.

Bike To Work sarà attuato tramite l’utilizzo di apposita applicazione per smartphone con relativo database e pannello di controllo (piattaforme IOS, Android). Il soggetto individuato per la gestione del progetto e la fornitura dell’App dovrà conteggiare gli spostamenti, salvare i dati e calcolare i punti maturati dell’utilizzatore finale; gestire il conto corrente dedicato al progetto alimentato dai contributi di enti e aziende aderenti, la contabilità e la modalità di gestione ed erogazione buoni spesa, gestire la contabilità e i rimborsi alle attività produttive ed elaborare i rendiconti relativi all’impiego dei contributi e ai buoni spesa assegnati ai beneficiari.

 

Di seguito l'intervista del Presidente Federico Capraro ad Antenna 3:

 

Effettua una ricerca tra le news

PRESENTATO IL PROGETTO “BIKE TO WORK”

PRESENTATO IL PROGETTO “BIKE TO WORK”