Logo Confcommercio

CHI SIAMO->Web Privacy->Fatture per le cessioni di beni verso San Marino

Fatture per le cessioni di beni verso San Marino

Pubblicato il: 28 Settembre 2021

Fatture per le cessioni di beni verso San Marino

Dal 1° ottobre 2021 per le cessioni di beni effettuate nell'ambito dei rapporti di scambio tra la Repubblica italiana e la Repubblica di San Marino, sarà possibile, facoltativamente, emettere in formato elettronico la fattura e l’eventuale nota di variazione, utilizzando il sistema di interscambio (SDI). Dal 1° luglio 2022 la fattura elettronica diventerà un obbligo. Lo ha previsto il Decreto del Mef del 21 giugno 2021, pubblicato nella G. U. n. 168 del 15 luglio 2021.
Le cessioni di beni verso San Marino, come noto, sono assimilate alle esportazioni, e quindi sono considerate non imponibili ai fini Iva. La non imponibilità tuttavia è subordinata al fatto che l’Ufficio Tributario di San Marino convalidi la regolarità della fattura.
La fattura, emessa in formato elettronico ed inviata allo SdI, verrà da questo trasmessa all’Ufficio Tributario di San Marino. Quest’ultimo, una volta verificato l’assolvimento dell’imposta sull’importazione convaliderà la regolarità e comunicherà l’esito del controllo alla Direzione Provinciale di Pesaro Urbino. L’esito di questo controllo sarà visualizzabile dal cedente italiano nella propria area riservata di consultazione delle fatture elettroniche.
Fino al 30 giugno 2022 sarà ancora possibile emettere la fattura in formato cartaceo; in tal caso il cedente dovrà entrare in possesso di una copia della stessa, restituita dall’acquirente sanmarinese, vidimata dall’Ufficio Tributario di San Marino.
Si ricorda che il cedente italiano deve disporre delle fatture validate (o vidimate se cartacee) entro 4 mesi dall’emissione; in caso contrario l’operazione dovrà essere assoggettata ad Iva.
Sul fronte degli acquisti da un operatore sanmarinese, se il cedente ha emesso fattura elettronica, con o senza Iva, la detrazione e l’integrazione della fattura sono vincolate all’esito del controllo dell’Agenzia delle Entrate ed al rilascio della fattura estera da parte dello SdI.
Questa nuova disposizione porta con sé due vantaggi:
·         la scomparsa dell’obbligo di presentazione degli elenchi Intrastat vendite;
·         l’esclusione dall’esterometro.
 
 

Effettua una ricerca tra le news

Fatture per le cessioni di beni - San Marino

Fatture per le cessioni di beni - San Marino