Logo Confcommercio

->Contributo per acquisti da imprese creative

Contributo per acquisti da imprese creative

Pubblicato il: 19 Luglio 2022

Contributo per acquisti da imprese creative

Con decreto del 30/05/2022 (CAPO III) il MISE mette a disposizione un contributo a fondo perduto per le aziende che vogliono acquisire servizi specialistici erogati da imprese creative.


Il valore del contributo pubblico - che è gestito in regime de minimis - ammonta a un massimo di € 10.000,00 e può incidere per non più dell'80% del costo sostenuto dall'impresa.


SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili alle agevolazioni le iniziative finalizzate all'introduzione nell'impresa di innovazioni di prodotto, servizio e di processo e al supporto dei processi di ammodernamento degli assetti gestionali e di crescita organizzativa e commerciale, attraverso l'acquisizione di servizi specialistici nel settore creativo. I servizi specialistici devono:

A) essere erogati da imprese creative (con codici Ateco riportati a seguire);
B) essere oggetto di un contratto sottoscritto dopo la presentazione della domanda di agevolazione entro tre mesi dalla data di concessione delle agevolazioni;
C) avere ad oggetto i seguenti ambiti strategici:

  • azioni di sviluppo di marketing e sviluppo del brand;
  • design e design industriale;
  • incremento del valore identitario del company profile;
  • innovazioni tecnologiche nelle aree della conservazione, fruizione e commercializzazione di prodotti di particolare valore artigianale, artistico e creativo.


COME PARTECIPARE

Le agevolazioni sono concesse sulla base di una procedura valutativa con procedimento a sportello.
La domanda può essere compilata e presentata in base al seguente calendario:

  • Dal 6 settembre 2022 ore 10: compilazione online delle domande, accedendo all’area riservata del sito Invitalia ed inserendo tutti i dati ed i documenti richiesti;
  • Dal 22 settembre 2022 ore 10: invio online delle domande, collegandosi alla pagina dedicata, che sarà comunicata sul sito Invitalia nel giorno di apertura dello sportello, e digitare il “codice di predisposizione della domanda” ottenuto al termine della fase di compilazione.

Per presentare la domanda bisogna essere in possesso di una identità digitale (SPID, CNS, CIE), disporre di una firma digitale e di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) del legale rappresentante dell’impresa.

DOCUMENTI UTILI

Per visionare il Decreto del 30/05/2022 (vedere CAPO III)

In particolare, leggere bene:
I criteri di valutazione
I dettagli sulle spese ammissibili


Vedi inoltre:
La lista dei codici ateco ammissibili fra le aziende fornitrici

Effettua una ricerca tra le news

Contributo per acquisti da imprese creative

Contributo per acquisti da imprese creative