Logo Confcommercio

CHI SIAMO->Web Privacy->CONVERSAZIONE CON DANIELE MARINI

CONVERSAZIONE CON DANIELE MARINI

Pubblicato il: 16 Marzo 2021

CONVERSAZIONE CON DANIELE MARINI

LA RAPPRESENTANZA DEGLI INTERESSI: CONVERSAZIONE CON DANIELE MARINI, SOCIOLOGO, UNIVERSITA’ DI PADOVA

 

Professore, cosa significa oggi, rappresentare gli interessi di un gruppo, di un comparto o di una categoria?

La rappresentanza, oggi, soprattutto nel caso delle Categorie economiche, assume un carattere “fiduciario”, che va oltre il tradizionale ruolo di “megafono”. E’ un ruolo che si costruisce passo dopo passo, con attenzione, che si deve basare sull’ascolto empatico degli associati, sulle capacità di interpretarne i bisogni, di proiettare gli interessi “particolari” in una dimensione comunitaria e senza mai perdere di vista la prospettiva istituzionale, in un’ottica che riesca a creare consenso, condivisione, tessendo relazioni e contatti.

 

 

Cambiano i paradigmi della società, cambiano anche le Associazioni?

Siamo in un’epoca di cambiamento, quindi, si occorre certamente imparare un nuovo lessico e comprendere i nuovi paradigmi. In assenza di ideologie “forti”, stanno emergendo nuovi processi di individualizzazione che portano con sé nuove narrazioni. Vanno colte e approfondite.

 

 

Quali possono essere le piste principali da seguire?

Innanzitutto ogni cambiamento deve poggiare su una premessa di fondo. Cambiare in Associazione significa prima di tutto partire da un “patto sociale” forte e coeso col proprio gruppo dirigente. Poi occorre, da una parte recuperare, sviluppare e attualizzare l’originaria azione di lobbing, coniugandola con la capacità di erogare servizi innovativi. Ma non solo. E’ necessario aprire le porte, uscire dai Palazzi e mettersi in ascolto empatico, capire ed interpretare i bisogni delle imprese, trasformandoli in progetti concreti e proiettandoli in una dimensione di interesse comunitario e istituzionale. L’Associazione può avere un ruolo di sviluppo attivo se saprà diventare il “Mediat(t)ore” per eccellenza, ovvero un soggetto collettivo forte capace di orientare crescita e sviluppo, di generare identità e appartenenza e di essere laboratorio di valori comuni in cui riconoscersi.

 

Effettua una ricerca tra le news

CONVERSAZIONE CON DANIELE MARINI

CONVERSAZIONE CON DANIELE MARINI